Multi Tabbed Widget

Overblog

mercoledì 27 febbraio 2013

Olio aromatizzato al timo e limone per Garofalo

Quando Garofalo qualche mese fa ci chiese di partecipare con un piatto al Salone del Gusto di Torino non stavamo nella pelle!
Che emozione e quale onore noi piccoli broccoli! Dovevamo scegliere un prodotto e prepararci un bel primo piatto. Ecco che è scattata l'ansia da prestazione!
E allora ci siamo dati delle regole, poche, ma inderogabili.
Prima regola: non strafare. Evviva la semplicità!
Seconda regola: utilizzare materia prima di qualità. Pochi ingredienti magari, ma buoni.
Terza regola: il gusto, prima di tutto.
Dopo il primo boccone il commensale chiude gli occhi e fa "mmmmbuono!"
Abbiamo guardato, annusato e assaggiato tanti prodotti prima di scegliere il nostro, poi è stata lei a guardare noi e a sceglierci: la marzolina.
La marzolina è un formaggio di capra che un tempo si produceva solo nel primo periodo di lattazione della capra, il mese di marzo appunto. Tradizione vuole che si lasci stagionare per qualche giorno su graticci di legno. Si conserva in vasi di vetro, sott'olio. Ha un odore intenso, forte, ma il sapore è delicato, con una nota pungente alla fine. Se siete interessati, comunque tutte le info le trovate QUI e su gentedelfud.
Ecco ora nel cestino c'è la marzolina e la pasta Garofalo. Non ci serve aggiungere molto altro, un buon olio, aromatizzato e il piatto è pronto, perfetto.
Ma questa è un'altra storia, un altro piatto, un altro post. Perché oggi è il giorno dell'olio aromatizzato al timo e limone. Vi conviene farne una bottiglia intera, ve ne innamorerete, è ottimo sulla carne, sul pesce, sull'insalata e "lamortesua" è sul pane fresco!

Ingredienti
1000 ml di olio evo
40 gr. di timo fresco
la scorza di 2 limoni bio

Preparazione 
Noi abbiamo usato un olio leggero e delicato, nello specifico un olio ligure, naturalmente potete usare l'olio che più vi piace. Considerate però che più l'olio è "forte", meno intenso sarà il profumo del timo e del limone. Emulsionare l'olio con il timo e la scorza di limone porre in un pentolino e portare la temperatura a 60°C cercando di mantenerla costante per almeno 30 minuti, avrete bisogno di un termometro da cucina, se non ne avete ponete pure il contenitore in forno preriscaldato a 60°C. Naturalmente più tempo il timo e il limone rimangono in emulsione, più l'olio risulterà aromatizzato. Quindi filtrare l'olio con un colino e lasciar freddare. ecco è pronto, ora avete un olio profumato, fresco e saporito. Potete conservare l'olio in una bottiglia di vetro, sempre al riparo da fonti di luce e/o di calore. Rimane ottimo anche per qualche mese (se vi dura).

Bene questa ricetta tenetela a mente perché presto questo olio lo troverete in alcune ricettine, stay tuned ^_^

1 commento:

  1. Che buono deve essere quest'olio!!!! Non l'ho mai provato a fare ma mi stuzzica da morire!! Grazie della bella idea, a presto Emanuela

    RispondiElimina