Multi Tabbed Widget

Overblog

domenica 5 febbraio 2012

I biscotti degli innamorati piccanti con la frolla di Montersino per San Valentino

La neve blocca la città, le strade si ghiacciano, il sindaco non è pronto a questi "inaspettati" eventi...E già che cosa inspiegabile la neve d'inverno.
Però l'essere limitati a casa dalle strade inagibili non è che ci disturbi più di tanto, da provetti foodblogger abbiamo la dispensa piena e anche la "cantina", quindi poco male.
Anzi, il blog sta giovando della situazione per il nostro iperattivismo culinario!
E così, sebbene non amiamo molto il San Valentino per l'aspetto markettaro, come vi avevamo già detto QUI, abbiamo deciso di realizzare un dolce pieno d'ammmore.
Infatti, preparare qualcosa con le proprie manine e tutta un'altra storia. Ci riporta indietro nel tempo, ci permette di dedicarci con amore alle persone a cui vogliamo bene e ci riconcilia con il comandamento della fata Kesaj "devi dare amore prima di poterlo ricevere" (per maggiori info vi rimandiamo alla pagina di grafic journalist dell'ultimo Internazionale ^_*)

E cosa hanno pensato di preparare i vostri broccoletti? Ebbè ma dei cuori, no? Restiamo sempre dei bambinoni e il pensiero è andato veloce ai cartoni giapponesi che vedevamo, ci è rimasta nella memoria l'immagine di grandi biscotti a cuore che si regalavano.
Metti un po' manga, aggiungi un pizzico di gastrofighettismo e cosa viene fuori? Dei biscottoni con la frolla di, nientepopòdimenoche, Montersino...Il pasticcere più amato da tutti i foodblogger. Infatti nella ricerca on line su una nuova frolla siamo passati prima dalla, per noi imbattibile, Paola (nella sezione Ricette di Base su ammodomio), ma siamo rimasti conquistati dalla frolla di Montersino proposta da dolcigusti... Anche lei ne aveva fatto dei cuori...Era destino che scegliessimo quella. (Andate da dolcigusti se volete seguire la ricetta originalissima, perché noi abbiamo apportato delle piccole modifiche in itinere)
Resta indiscusso il fatto che potete riproporli con la vostra ricetta di frolla preferita, che fa molto "casaamorestoriadifamiglia".

Bando alle ciance ecco qui come procedere.


100 gr di zucchero a velo
150 gr. di burro pomata
buccia di limone (noi NO)
1 gr di sale
1/4 di baccello di vaniglia del Madagascar
40 gr di tuorlo d'uovo
250 gr. di farina
cioccolato fondente q.b.
peperoncino in polvere q.b.

In una grossa ciotola lavorate i tuorli, lo zucchero, i semi della vaniglia (e la buccia di limone grattata se la volete), il sale e impastate ma senza la farina. Quando saranno ben amalgamati aggiungete il burro a pomata.
Una volta incorporato tutto il burro iniziate ad aggiungere la farina man mano fino a esaurimento, quindi formate una bella palla. 

A questo punto schiacciatela con il mattarello tra 2 fogli di carta da forno o di  pellicola trasparente; ottenuto il vostro "foglio" di frolla fatelo riposare così in frigo per 2 ore. 

La ricetta originale prevede di rilavorarlo di nuovo, ma sapete che siamo pigri... Così abbiamo ripassato il mattarello per riscaldare poco, ma non troppo, la frolla (il risultato è stato comunque ottimo) e giù di formine!

Infornate in forno preriscaldato a 180° per circa 20 minuti.

Una volta pronti sciogliete a bagnomaria il cioccolato fondente e utilizzate un pennello (nel nostro caso in silicone) per spalmarlo sulla superficie dei biscotti.
Noi abbiamo aggiunto anche un pizzico di polvere di peperoncino di Gente del Fud.
A questo punto lasciate asciugare il cioccolato e il gioco è fatto.
Vi lasciamo due ipotesi di pacchetto regalo.
La prima monoporzione

La seconda un po' più generosa



Con questa ricetta partecipiamo a
Cibo e baci ideato da AboutFood e smartbox 


Cucinando con il cuore di l'aromadelcaffè
Con tutto il cuore di ledolcicreazionidimaria

Infine se volete qualche altra idea per San Valentino vi rimandiamo qui

Cioccolatini! Sono sempre ben accetti e li amano tutti. Noi li avevamo rinominati Coccole.
I ripieni possono essere vari. Noi li avevamo proposti con un ripieno di fichi secchi, di marmellata di mele QUI, con il ripieno di liquore al cacao QUI.

50 commenti:

  1. complimenti e grazie per aver partecipato ti ho inserito....in bocca al lupo baci maria

    RispondiElimina
  2. golosissimi e bellissimi!!! ;)

    RispondiElimina
  3. Sono davvero molto carini e sono daccordissimo con voi..san valentino è una festa commerciale ma se diventa un pretesto per cuicnare con il cuore ben venga! :)
    un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eheh infatti è una delle solite feste markettare, ma una buona scusa per preparare qualcosa di sfizioso :)

      Elimina
  4. che belli!! li preparerò sicuramente per il maritino!! ma la vaniglia del madagascar dove la trovo??! bacini alle broccoline dalla gnappo' family

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è la vaniglia bourbon, la trovi in stecche quasi ovunque e sicuramente da castroni ;)

      Elimina
  5. Ma sono golosissimi e STUPENDI!!!!! Un bacio, bimbe! <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. felici che ti piacciano :))) abbiamo visto che li state sperimentando, fateci sapere :*

      Elimina
    2. Erano buonissimi!!! Sono stati graditissimi!!! :)

      Elimina
  6. Accipicchia una meraviglia e che bontà, è un pò che vi seguo, le vostre creazioni sono tutte belle e buone....Vorrei invitarvi a partecipare al mio contest AMARCORD, mi farebbe piacere, vi aspetto Giancarla

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie! veniamo a curiosare per il contest :)

      Elimina
  7. che belli!io quest'anno opto per un san valentino home-made!!!potrei giusto aggiungere qualche biscottino!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mooolto meglio la festa home made! poi i biscottini a cuore fanno sicuramente scena :)

      Elimina
  8. in bocca al lupo per il contest

    RispondiElimina
  9. Ho scoperto da poco il vostro blog che mi piace molto: complimenti!
    Enrico

    RispondiElimina
  10. Ma che belli questi cuori dolci-piccantini!!Mi piacciono assai ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie! il peperoncino dona anche un tocco di colore che non guasta mai :)

      Elimina
  11. ora vi scopro anche romantiche...ma con un po' di piccante che non guasta :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sìsì dietro questi broccolacci verdi si nascondono dei cuori :)

      Elimina
  12. Un cuore d'autore...davvero brava!!! Ottima interpretazione

    RispondiElimina
  13. mi domando come non fossi già iscritta nel tuo blog... fortunatamente controllo di tanto in tanto sono una bomba questi biscottini

    RispondiElimina
    Risposte
    1. benvenuta! felici che ti piacciano questi bicottini ^_^

      Elimina
  14. Risposte
    1. eh sì ci vuole anche un po' di peperoncino :))

      Elimina
  15. Che meravigliaaaaaaaaaaaa! Non vedo l'ora di provarli, baci, baci
    M.G.

    RispondiElimina
  16. Bellissimo il tuo blog! son proprio contenta di averlo scoperto! un bacioo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. felici che tu ci abbia scoperto! e benvenuta ^_^

      Elimina
  17. golosissimi questi cuoricini! da fare assolutamente!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. finiscono in un batti baleno! provali e facci sapere!

      Elimina
  18. Bellissima e gustosa idea ....otre che molto molto dolce......

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh sì la forma a cuore dobbiamo ammettere che li rende ancora più dolci :)

      Elimina
  19. però gli accenti sui verbi e gli spazi dopo la paunteggiatura non sono opzionali come la buccia di limone. Broccoletti, su, viva la grammatica!

    RispondiElimina
  20. Ahaha vero, verissimo! Purtroppo abbiamo la pessima abitudine di non rileggere :)
    E pensa che sei fortunato/a (non crediamo ci sia in questo post)... C'è un broccoletto che non si arrende alla dura legge del "po'" e lo scrive "pò"... Horribile visu! Ma è schifosamente pigro e il ditino pesa assaje a mettere o+' ...
    A noi piacciono queste imperfezioni, rendono lo stile del diario e il blog non è nulla di più (per lo meno per noi). Però non disdegneremmo un editor. Purtroppo è tutto free, essendo un hobby, ma se vuoi fare un'opera di bene ... Noi saremmo felici di avere un correttore di bozze aggratisse :)

    RispondiElimina
  21. [potete anche nn pubblicare... non volevo fare il pedante prof di italiano - vabbè ok lo sono - ma la qualità dei blog è così bassa (post sgrammaticati, anacoluti, refusi che nascondo abissali ignoranze) che è un peccato. Cioé la qualità non è solo contenuto, ma anche forma e a volte degli erroracci non vi fanno giustizia. Eppoi ricordiamoci che dobbiamo alzare - o aspirare a - il livello culturale di un paesello mediocre] grazie, un prof con la sindrome del rosso e blu

    RispondiElimina
  22. Beh in primis grazie per aver preso a cuore la nostra causa, ma ci dispiace che tu non la prenda a pieno ... Un correttore volontario di bozze sul serio ci piacerebbe ^_^ E ci farebbe sentire anche tanto importanti ^_^
    In linea di massima quando ci riferiamo alla nostra ignoranza ci piace parlarne in termini di "crassa", perché siamo terribilmente affezionati a "uno" che si domandava "dove vanno le anatre d'inverno" :) Però siamo magnanimi e accettiamo anche abissali ... Del resto l'uso dell'iperbole ci piace molto.
    Ci hai riempito di curiosità e ci domandiamo tante cose e perché hai scelto noi. Alla fine siamo un piccolo blog di food tra migliaia e nemmeno di quelli super importanti (in alcuni, peraltro c'è ancora qualcuno che stenta con il proprio italiano L2 ^.*, cosa che a noi - sia chiaro -non disturba per nulla, anzi piace).
    Ci piace usare il linguaggio "parlato" nel blog, anacoluti e creare testi con poca coerenza e coesione e, perché no, anche con dei refusi. Il mezzo, del resto, richiede proprio questo e sai meglio di noi che il registro va adeguato ... Poi, "di pirsona pirsonalmente" a noi (come si palesa in ogni pagina di questo blog) piace più imparare che pontificare e non crediamo di dover alzare alcun livello: non siamo insegnanti e, anche se lo fossimo, non sarebbe questa la sede per farlo.
    C'è solo un pensiero che ci mette un po' di tristezza: forse scrivi a noi solo perché siamo gli unici a pubblicare i commenti anonimi e perché siamo gli unici a dare "lenza" agli sconosciuti un po' petulanti che vengono a spiegarci come gestire casa nostra ... Peccato, speriamo non sia così, ovviamente tutti adorano essere gli unici :D
    p.s. Potremmo avere qualcosa da ridire sull'uso della punteggiatura nel tuo commento prof., ma noi le accettiamo con piacere le tue scelte stilistiche :D
    p.p.s. Però qualche nostra ricettina provala!

    RispondiElimina
  23. PS mi sono espresso male pure io: bassa la qualità della blogosfera in generale. Voi mi piacete molto ecco perché vi rompo.

    RispondiElimina
  24. [io sono pignolo ma tu sei un po' permalosetta... la critica era generale e vi dovreste distinguere. Era un "ad astra" semplicemente]
    vado a rompere su un altro blog...
    [di ricette ne faccio, ho provato pure a entare a Masterchef]

    RispondiElimina
  25. ehhh ma "ad astra" si arriva solo "per aspera" :)

    RispondiElimina