Multi Tabbed Widget

Overblog

lunedì 4 luglio 2011

Le torte di Luisa. Delizia al caffè

[...] continua
Alice aveva la pancia piena dopo aver bissato e trissato le paupiettes di ombrina che il tipetto buffo le aveva preparato con tanta cura.
Lui le aveva parlato del Paese dei Broccoli, di quanto fosse ricco di cose buone e belle, di quanto i suoi abitanti fossero felici di viverci e soprattutto di lavorarci!
- Ognuno di noi - le disse  - si occupa di coltivare frutta e verdura o di allevare animali o, ancora di pescare il pesce. Nessuno è senza far niente e tutti cucinano per tutti! - 
Alice penso che quello fosse il Paradiso - Bello, bellissimo! Senti un pò e c'è anche qualcuno che si occupa dei dolci? - gli chiese.
- Certo che sì! Anzi ho proprio voglia di presentarti una mia amica pasticcera, adesso la chiamo e la invito per il caffè e con la scusa...bhe vedrai...- così dicendo alzo il telefono e velocemente compose il numero. La telefonata fu tanto breve quanto allegra, l'invito era stato accettato di buon grado, Luisa stava arrivando!
 Quando arrivò Alice pensò subito che fosse splendida.  Possedeva il fascino tipico della donna partenopea:  fiera e brillante nello sguardo, morbida e  affascinante nelle movenze. Luisa, quando parlava di cucina, si illuminava di una luce particolare: come se raccontasse la favola più bella del mondo, dove il pomodoro è un principe, la cipolla una principessa e l'olio il re del regno dei buongustai (Alice imparò subito una cosa: mai contraddirla sulla quantità d'olio da utilizzare, potrebbe mordere!)
Luisa era soprattutto una grande pasticcera una fatina della crema chantilly, una maga del pan di spagna, ogni sua torta un opera d'arte, ogni gusto, ogni contrasto, ogni consistenza studiati, provati e riprovati, praticamente ogni suo dolce era un atto d'amore.
Alice si reso conto che Luisa era anche molto generosa, perchè la cucina, come l'arte, è patrimonio universale tant'è che non fece mistero dell ricetta della "Delizia al caffè", il meraviglioso dolce che aveva portato in dono.
Però prima disse ad Alice: - Attenzione attenzione perchè è una torta vera, una di quelle che prevedono una luuunga preparazione e dunque un pò di pazienza, se vuoi provarla cancella tutti i tuoi impegni per una settimana! No vabbè magari una settimana no, ma un paio di giorni tra una cosa e un'altra ci stanno tutti! Ricorda che i dolci hanno bisogno di molta cura, di molta attenzione, niente va lasciato al caso, altrimenti, meglio chiamare me, tu mi chiami, mi dici cosa vuoi e io te lo preparo! -
Alice sorrise e ringraziò, non aveva mai mangiato un dolce tanto buono e la cosa bella era che sapeva anche precisamente TUTTO quello che c'era dentro e come era stato fatto, il che lo rendeva mille volte più buono!
[...] continua



Ingredienti
PAN DI SPAGNA
3 uova
90g farina
90g zucchero
un pizzico di sale
CREMA FARCITURA
2 tourli
2 cucchiai di zucchero
2 cucchiai di farina
200gr di caffè liquido zuccherato
50gr di latte
PASTA DI ZUCCHERO
450g zucchero a velo
5g fogli gelatina
50g glucosio
30g acqua
colorante marrone
BAGNA
caffè zuccherato
liquore al cioccolato
acqua
GHIACCIA REALE
20g albume d'uovo
250g zucchero a velo
limone
colorante marrone
DECORAZIONE
chicchi di caffè
bastoncini di cioccolato

PREPARAZIONE PAN DI SPAGNA
Dividere in 2 ciotole albumi e tuorli. Montare a neve gli albumi con metà dello zucchero e i tuorli con l'altra metà. Setacciare 2 volte la farina. Unire le 2 masse montate e aggiungere gradualmente la farina dal basso verso l'alto. Ungere e infarinare una teglia da 18cm di diametro e infornare a 170° (forno statico) per 30min.
PREPARAZIONE CREMA
Preparare una crema pasticcera. Quando la crema sarà ben fredda aggiungere 250gr di panna montata ma non troppo e un goccio di liquore al cioccolato, ma non eccedere la crema deve risultare comunque densa.
PREPARAZIONE PASTA DI ZUCCHERO
In un pentolino mettere l'acqua il glucosio e la gelatina ammollata precedentemente in acqua fredda, far sciogliere il tutto su fuoco senza mai far bollire!!
Aggiungere il composto allo zucchero a velo e impastare finchè non si ottiene una palla bianca e liscia. Colorarla con un goccio di colorante marrone.
PREPARAZIONE GHIACCIA REALE
Schiumare l'albume d'uovo con alcune gocce di limone e aggiungere gradualmente a cucchiaiate lo zucchero a velo fino a consistenza desiderata aggiungere una goccia di colorante marrone.
ASSEMBLAGGIO DELIZIA
Tagliare il pan di spagna a fette e foderare uno stampo da zuccotto piccolo poi bagnare con la bagna.
Riempire a metà con uno strato di crema, coprire con una seconda fetta di pan di spagna bagnata e aggiungere altra crema fino al bordo. Chiudere con altre fette di pan di spagna, sempre bagnate.

Ora questa meraviglia che è già così una delizia va sistemata in frigorifero dove deve riposare per una notte.

Il giorno seguente sformare il dolce su un vassoio e ricoprirlo con un sottile strato di panna montata stendere la pasta di zucchero dello spessore di 3mm e ricoprire la delizia, poi decorare con puntini di ghiaccia e chicchi di caffé su tutto il bordo della torta. Finire con due belle 2 stecche di cioccolato.

E poi invitate un pò di amici perchè le cose belle e buone vanno gustate in compagnia!

10 commenti:

  1. che meraviglia, questa torta è davvero bellissima!!! Non sarò mai capace nemmeno tra un milione di anni quindi non mi salvo la ricetta, ma continuo a leggerti con ammirazione :)

    RispondiElimina
  2. mamma ia che bontà..il mio abbinamento preferito..caffè+cioccolato!! ed è pure bella bella!! Dato che va gustata in comoagnia me ne tenete una fetta??

    RispondiElimina
  3. @Monica: mai dire mai! Salva la ricetta e tienila in stand by, poi quando ti senti ispirata...prova con una monoporzione :)
    @Valentina: MERCI'!!!!!
    @Cleare: tesorina troooppo tardi, ma magari ne prepariamo un'altra insieme, che dici?!

    RispondiElimina
  4. certo per i dolci ci vuole dedizione e pazienza, tanta! ma i risultati sono ottimi e in tutti i sensi :P
    il vostro è eccelente, mica me ne portate una fetta? un abbraccio

    RispondiElimina
  5. Fantastica.
    Io non dico mai... sto proprio zitta:
    Complimenti.
    Dann/www.cucinaamoremio.com

    RispondiElimina
  6. Quanto mi piace questa Luisa partenopea con i suoi pomodori principi e le sue cipolle principesse

    RispondiElimina
  7. E io che al massimo faccio la torta alle mele, devo ammettere che mi vergogno un po' di fronte a cotanta maestria:)

    Un bacio!
    barbaraxx

    RispondiElimina
  8. @Gio: magari fosse il nostro, il dolce è della Luisa, noi, come te guardiamo, ammiriamo, assaggiamo e impariamo ;)
    @Cucina Amore Mio: Grazie cara, giriamo i complimenti alla pasticcera!
    @Lydia: se vuoi te la presentiamo è tanto tanto simpatica!
    @Cucina di Barbara: tesoro è proprio dalla torta di mele che si parte...basta provare, provare, provare...

    RispondiElimina