Multi Tabbed Widget

Overblog

venerdì 6 maggio 2011

La frolla di Ada Boni rivisitata in versione "anti radicali liberi" (con kamut e semi di canapa) per le mamme

Ok la festa della mamma è in arrivo! Sìsì lo sappiamo anche noi e ci siamo dati da fare, tzù.
Abbiamo pensato, ci siamo confrontati e alla fine siamo arrivati alla conclusione che alla mamma, anzi alle mamme bisognava dedicare un dolce che sa di casa, di famiglia, di tavola imbandita della domenica ... Un dolce semplice, di quelli che li vedi e pensi a casa, anzi a Casa.
Il risultato è stato una crostata, sì la crostata è perfetta per omaggiare le mamme e visto il mood casalingo-vintage che ci aveva colto abbiamo riesumato un libro che ci accompagna da anni e che ci è stato tramandato, "Il talismano della felicità" di Ada Boni.
E qui trovate la ricetta originale, dritta dritta dalla seconda ristampa del 1950

Ehh, che lavoretto "filologico"!
Però le mamme sono sempre iper attive, piene di impegni, di beghe, di lavoro e se non bastasse in alcuni casi devono badare non solo ai figli, ma anche ai nipoti, ai fratelli, ai loro genitori e perché no anche agli amici dei figli.
Le mamme spesso sospirano, pensano al tempo che scorre, guardano con tenerezza e un po' di preoccupazione una nuova ruga ... A volte con timore lo ammettono anche loro di essere stanche ... E per questo abbiamo pensato di modificare la ricetta della Boni in una versione 2011, più energetica, salutare e ricca di aminoacidi contro i radicali liberi e vitamina E. Tiè radicali vi freghiamo noi!
Quindi abbiamo seguito pedissequamente la ricetta che vedete nell'immagine (cliccando di ingrandisce) modificando le dosi di farina: l'originale prevede 200 gr. di farina e noi li abbiamo sostituiti con
80 di farina 00,
100 gr. di farina di KAMUT®,
20 gr di semini di canapa decurticati.

No, no toglietevi quel ghignetto felice e godurioso la canapa decurticata non contiene THC.

Quando si parla di KAMUT® si parla di un marchio registrato che obbliga chi lo utilizza a seguire una serie di procedimenti che mantengano intatte le qualità (tutte le info QUI) del Triticum turgidum ssp.turanicum, ovvero del grano Khorasan, una vecchia sottospecie di grano che ha mantenuto inalterato il suo patrimonio genetico poiché era rimasto ignorato fino agli anni '40.
Il KAMUT®, rispetto al grano normale, contiene maggiori quantità di aminoacidi, proteine e di sali minerali, specialmente  zinco, magnesio. Inoltre abbonda di vitamina E e selenio famosi, appunto, per le sue qualità antiosidanti .. Alla faccia dei radicali liberi.
Se non bastasse è molto più digeribile e ottimo anche per chi di solito ha intolleranze con le farine (rimane intoccabile per chi ha problemi di celiachia).
Se non bastasse abbiamo aggiunto i semini di canapa decurticata (con quello che costano - un occhio della testa - aspettatevi una serie di ricette, giammai andassero sprecati!).
Anche i semini sono ricchi di proteine, sali minerali, fosforo, potassio, aminoacidi e vitamina E .. altro che gli integratori! (tutte le info le trovate QUI).

Con le nostre modifiche l'impasto della Boni risultava troppo "sabbioso" e abbiamo aggiunto altri 20 gr di burro e così è andato tutto bene.
L'impasto va conservato in frigo per circa 30 minuti. Una volta preparata, la crostata va infornata per 30 minuti in forno preriscaldato a 180 gr.



Il risultato è una crostata rustica, friabile con un vago sentore di..di nocciola dato dai semini.
Ovviamente il "condimento" non poteva che essere una marmellata bio. Nel nostro caso abbiamo scelto quella di fragole, vellutata, dolce, ma con delle punte asprigne che ben si sposano con questo impasto.
Beh auguri a tutte le mamme, con un occhio di riguardo a quelle foodblogger ;)

Ehi non dimentichiamoci che ne supermercati ci sono miriadi di crostate "imbustate" zeppe di grassi e conservanti...quindi questa crostata conferma che "Home made is better"! E così con questa ricetta partecipiamo al contest organizzato da unazebrapoismezzalunashakeandbakekitzen.
AGGIORNAMENTO
Con questa ricetta partecipiamo a "Love me cake" il contest organizzato da lavitasegretadelletorte


16 commenti:

  1. Favolosa frolla e favolosa crostata.
    Home made is better,no doubt!!
    Buon fine settimana. :)

    RispondiElimina
  2. Sublime e le foto non hanno certo bisogno di parole :)

    RispondiElimina
  3. E' proprio vero, una buona crostata sa di casa (proprio come la torta di mele!) ed è il dolce più adatto da dedicare alla mamma... Ottima questa frolla salutare, che è ideale per tutti, mamme e non! un bacione! :)

    RispondiElimina
  4. bellissima questa versione, pensate che la frolla di ada boni, è sempre stata la frolla usata dalla nonna e dalla mia mamma...interessante trasformazione, bravi

    RispondiElimina
  5. chi non ha il Talismano? mi piace molto il vostro "rifacimento" versione salutistica, potrei farla anche io per la festa della mamma (per me)

    RispondiElimina
  6. davvero invitante! oggi vado a fare la spesa da naturasì e poi sperimento la ricetta, che mi sembra ottima anche per i bambini!

    RispondiElimina
  7. @valleas: grazie!
    @Edith Pilaff: grazie mille! e buon fine settimana anche a te ^_^
    @Letiziando: eheh finalmente siamo riusciti a fare delle foto con la luce del sole!
    @Menta Piperita: verissimo, anche la torta di mele fa tanto casa :))
    @giovanna burroealici: dai facci sapere come viene e se fai qualche modifica, siamo sempre curiosi di scoprire nuove varianti :)
    @Eleonora: ma dai! praticamente è diventata una ricetta della tua famiglia ^_^
    @Tamtam: eheh tutti nascondono un piccolo talismano nella proria libreria :) dai facci sapere se ti piace
    @francesca: vogliamo il verdetto del piccolo buon gustaio ;))

    RispondiElimina
  8. ragazzi io sono quella delle farine introvabili, giro Roma in lungo e in largo per andare nei negozietti del bio a cercare le farine strane, le più sconosciute, ma vengono certi pani, ho trovato la farina di grano enkir e ho fatto una pizza da leccarsi i baffi, con mezzo pacco di farina di grano khorasan ho fatto delle fettuccine, splendide, secondo me bisogna anche provare, mischiare le farine e fare delle prove, si possono trovare delle combinazioni niente male...buon fine settimana

    RispondiElimina
  9. @tamtam: è vero bisogna sperimentare ^_^ non abbiamo mai provato la farina enkir, se hai postato la ricetta ci mandi il link? siamo curiosissimi! grazie mille ^_^

    RispondiElimina
  10. Caspita, che rivisitazione accurata!!! Non c'è che mettersi all'opera... ;-)

    RispondiElimina
  11. Anche io ho una copia antica e preziosissima del Talismano, che per alcune cose resta imbattibile. Con la sua pasta frolla preparai una mirabile crostata per i miei cuccioli alla nostra festa di addio, l'ultimo giorno di scuola...

    RispondiElimina
  12. @francesca: grazie! se la rifai facci sapere se ti è piaciuta
    @povna: eheh un piccolo talismano campeggia in ogni libreria :) p.s. fortunati i tuoi cuccioli ^_^

    RispondiElimina
  13. Adoro la frolla "alternativa", e ho una sorta di fissa per il bio aumentata da quando è arrivata mandorlina!Quindi provero' sicuramente questa bella ricettinma =)

    RispondiElimina
  14. ma buongiorno! la ricetta va benissimo per il contest, va solo ripubblicata anche per un'oretta per partecipare in regola! bacioni!

    RispondiElimina