Multi Tabbed Widget

Overblog

domenica 2 gennaio 2011

Regala La Banda parte III. Confettura di mele e cannella alias Mele dell'Est

La terza ricettina dei regali di Natale della banda sono le "mele dell'est" alias la confettura di mele e cannella (QUI e QUI le prime due e QUI l'anteprima generale).

La mela è senza dubbio il frutto più "presente" nella storia, nel senso che non c'è epoca che non abbia raccontato una storia su una mela. Partiamo da principio.
Pensate ad Adamo ed Eva, cacciati dal Paradiso Terrestre per aver colto questo sacro frutto.
Poi c'è la mela d'oro che Paride diede in premio ad Afrodite consacrandola così come la più bella dea dell'Olimpo.
La mela che venne posta sulla testa del figlio di Guglielmo Tell affinché egli la colpisse con una freccia.
E quella che cadde in testa ad Isaac Newton e che generò l'intuizione per la la legge sulla gravitazione universale.
Per non parlare dell’arcinota mela avvelenata di Biancaneve!

Le nostre mele non erano avvelenate, anzi erano delle belle mele succose di stagione, a cui abbiamo aggiunto succo di limone e della cannella che una cara amica ci aveva portato in dono dal Marocco (ebbene si, ormai tutti gli amici, con nostro gran piacere, di ritorno dai loro viaggi ci portano dei prodotti locali!).
Per la ricetta ringraziamo veganblog.it:
1 kg mele sbucciate e private dei semi, noi le abbiamo tagliate in cubetti non troppo grandi
300 gr. zucchero
2-3 cucchiaini di cannella (secondo i gusti)
succo di un limone

Pulite e sbucciate le mele, tagliatele fini e mettetele in un pentolino insieme allo zucchero, alla cannella e al limone.
Iniziate la cottura a fuoco bassissimo e lasciate cuocere fino a che le mele non inizieranno a sfaldarsi (10 – 15 minuti circa). Poi, come consigliato da veganblog, abbiamo frullato solo parte delle mele lasciandone qualcuna a pezzetti, ci piaceva dare una consistenza rustica e casalinga al prodotto.

Abbiamo poi fatto cuocere per altri 20 minuti circa, rimestando continuamente come stregoni davanti al pentolone…

La marmellata va invasata bollente in vasetti sterilizzati (noi abbiamo usato questa procedura) e capovolgeteli cosi’ andranno sottovuoto.

Siamo stati soddisfattissimi del risultato: odore e sapore fantastici, soprattutto se considerate che l’abbiamo preparata il giorno dopo aver fatto la confettura di cipolle di Tropea (dedicheremo un post pure a questa) che è buona da morire ma l’odore di cipolle per casa era diventato insostenibile…



Con questa ricetta partecipiamo anche noi all'iniziativa “Melinda per l’Emilia” è un’iniziativa di raccolta fondi a favore delle popolazioni colpite dal terremoto in Emilia. Tutte le informazioni le trovate QUI



8 commenti:

  1. Uh... questa si che è una bontà... io la proverei dentro la pastasfoglia con un pò di frutta secca.. chissà che non ne venga fuori uno strudel dal ripieno destrutturato ;D

    RispondiElimina
  2. Che bella alchimia avete creato davanti al vostro bel pentolone, siete proprio dei veri stregoni. Attendo con "gola" quella alle cipolle, sembra molto interessante ^_^

    Bacio e buon anno nuovo
    diariodicucina.blogspot.com

    RispondiElimina
  3. La mela è un classico e rassicuranre sapore. Con limone e cannella perde un po' del suo noto sapore persposarsi e guadagnarne in aroma...
    Buon Anno!

    RispondiElimina
  4. sembra quasi di sentire il profumo di questa confettura!!

    ho inserito il blog nella lista!!

    RispondiElimina
  5. p.s. il link al mio blog non lo trovo però :(

    RispondiElimina
  6. @Erica: bella idea, grande! Ci piace lo "strudel destrutturato" :)
    @Letiziando: eh! stregoni davvero con tanto di cappello! La confettura di cipolle è fantastica, a prestissimo la ricettina!
    @parentesiculinaria: hai ragione la "mela naturale" fa tanto salute e benessere, ma la goduria che le dà la cannella è insuperabile...
    @Zanusa cara stiamo risolvendo il problema tecnico, ti teniamo aggiornata :)

    RispondiElimina
  7. per la confettura di cipolle più che la ricetta aspetto un campione da assaggiare :P. BBona!

    RispondiElimina
  8. andy, ma come c'era alla festa di natale!! non l'hai assaggiata? sei stato distratto dal troppo cibo ;P

    RispondiElimina